AVVISO:Obbligo di PEC per i Professionisti, previsto anche nel “decreto semplificazioni” in fase di arrivo: bozza (al 7/7) dell’art. 37, comma 1, lettera E: “Il professionista che non comunica il proprio domicilio digitale (=pec) all’albo (…) è obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere, entro trenta giorni, da parte del Collegio o Ordine di appartenenza. In caso di mancata ottemperanza alla diffida, il Collegio o Ordine di appartenenza commina la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio. L’omessa pubblicazione dell’elenco riservato (…), il rifiuto reiterato di comunicare alla Pubbliche Amministrazioni i dati previsti (…) ovvero la reiterata inadempienza dell’obbligo di comunicare (…) l’elenco dei domicili digitali ed il loro aggiornamento (…), costituiscono motivo di scioglimento e di commissariamento del Collegio o Ordine inadempiente (…). l’Ordine offre gratuitamente la casella elettronica di posta certificata ai suoi Iscritti.

Dal 1° Ottobre 2020 gli Infermieri hanno l’obbligo di attivare e/o comunicare la propria PEC all’Ordine di appartenenza.

OPI Treviso ti da la possibilità di richiederla gratuitamente inviando la richiesta, scaricabile dalla sezione modulistica, unitamente alla copia della carta d’identità fronte retro via mail a presidente@opitreviso.it o consegnandola allo sportello previo appuntamento.

L’iscritto avrà 30 giorni di tempo per attivare e comunicare la propria PEC, in caso contrario verrà sospeso dall’Albo fino alla comunicazione della stessa.

Riferimento: D.L. 16 luglio 2020, n. 76, convertito in Legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della Legge 11 settembre 2020, n. 120.